Pharmacie française en ligne: Acheter des antibiotiques sans ordonnance en ligne prix bas et Livraison rapide.

Beag_code_it.indd

Dichiarazione del Consiglio di gestione Bertelsmann Informazioni riservate e tutela della privacy Informazioni relative a prodotti e servizi Libertà di esprimersi senza timore di ritorsioni Gestione e sicurezza delle tecnologie informatiche Tutela del patrimonio aziendale e lotta alle frodi Interazione con partner commerciali e terzi Rapporti con amministrazioni pubbliche ed enti regolatori Informazione indipendente e responsabilità Dichiarazione del Consiglio di gestione Bertelsmann sull’importanza del Codice di Condotta Consiglio di gestione Bertelsmann sul ’importanza del Codice di Condotta Dichiarazione del Consiglio di gestione Bertelsmann sull’importanza del Codice di Condotta successo economico e responsabilità sociale d’impresa In merito al Codice, desideriamo in questa sede sottolineare i sono obiettivi inscindibili del nostro Gruppo. Per tale ragione l’osservanza di un comportamento etico e responsabile nei confronti di dipendenti, partner commerciali, società e > Nulla può sostituire integrità personale e discernimento. Per ambiente è parte integrante del sistema di valori della nostra promuovere la responsabilità d’impresa è indispensabile che azienda. Ciò è stabilito nei Bertelsmann Essentials, che ciascuno di noi sia al corrente delle leggi e delle disposizioni delineano obiettivi e valori fondamentali del nostro modo rilevanti per i rispettivi campi di attività e si assuma la propria di gestire l’impresa. Il Codice di Condotta approfondisce gli responsabilità per il loro rispetto.
ambiti di applicazione e definisce le regole comportamentali.
> I manager, in particolare, sono chiamati a svolgere il pro- prio ruolo dirigenziale dando il buon esempio. Incarnare i La nostra azienda svolge le proprie attività nel pieno rispetto valori della nostra azienda, farsi esempio della nostra cultura di leggi e normative. Oltre a rappresentare un allontanamen- aziendale e prendere provvedimenti contro qualsiasi attività to dai nostri valori, la violazione delle regole danneggia la commerciale che si discosti da quanto sancito dalla legge nostra reputazione e può avere gravi conseguenze giuridi- ovvero dai principi della nostra impresa: tutto ciò rientra che. Chi agisce in maniera illecita o addirittura si arricchisce nelle responsabilità di ognuno dei manager Bertelsmann.
a spese dell’azienda danneggia l’impresa, i suoi soci e i suoi > All’azienda e a chi la dirige spetta anche il dovere di creare dipendenti. Un tale comportamento limita infatti il successo un ambiente all’interno del quale sia possibile discutere economico dell’azienda, mina la sua capacità di investire e apertamente e senza il timore di ritorsioni le questioni che crescere e può, non da ultimo, costituire un pericolo per i vanno via via ponendosi. Ciò vale in special modo per le vio- lazioni del Codice di Condotta. Chiunque si accorga di una violazione di questo genere dovrebbe potersi rivolgere a una In quanto linea guida generale per le nostre scelte e azioni, persona fidata tra quelle operanti nel suo ambiente di lavoro. il Codice di Condotta descrive brevemente una serie di stan- Laddove, date particolari circostanze, ciò non sia possibile dard minimi vincolanti per una condotta responsabile nei o risulti sconsigliabile, i dipendenti di Bertelsmann possono confronti dei partner commerciali come del pubblico, ma an- sempre cercare il supporto di altri interlocutori e tra questi, in che per il comportamento da tenere in seno all’azienda. Au- particolare, i propri colleghi del Dipartimento Etica e Confor- mentando la consapevolezza dei rischi legali si contribuisce mità aziendale, presentati all’interno di questo Codice.
a evitare l’eventuale violazione delle rispettive leggi in vigore. Tutti noi – Consiglio di sorveglianza, Consiglio di gestione e Lo sviluppo continuo e il successo della nostra azienda dipendenti – siamo tenuti ad aderire ai principi del Codice. Il dipendono in larga misura dall’impegno condiviso per fare presente Codice ha valore vincolante per Bertelsmann SE & fronte alla nostra responsabilità sociale e dalla capacità di Co. KGaA, Bertelsmann Management SE e tutte le società conservare la nostra reputazione di partner commerciale de- controllate da Bertelsmann SE & Co. KGaA. Sulla scorta di gno di fiducia. Vi ringraziamo per il contributo da voi prestato questo documento anche le divisioni RTL Group e Gruner + alla realizzazione di questo obiettivo osservando una condot- Jahr hanno istituito un corrispondente Codice di Condotta.
ta individuale improntata all’integrità.
Il Consiglio di gestioneBertelsmann SE & Co. KGaA Nei settori in cui operiamo, osser-viamo tutte le norme e disposizioni di legge vigenti a livello locale, na- 2.1.1
Conformità

alle leggi
> L’osservanza, in tutti i settori in cui operiamo, di tutte le nor- me e disposizioni di legge vigenti a livello locale, nazionale e internazionale riveste un’importanza cruciale per il successo delle imprese del Gruppo nel mondo. La violazione di norme e disposizioni di legge può avere gravi conseguenze quali condanne penali, ammende e danni di reputazione.
> Tutti i dirigenti Bertelsmann sono tenuti a conoscere le norme di legge, le disposizioni e i regolamenti aziendali fondamentali rilevanti per i rispettivi ambiti di responsabilità. La conoscenza approfondita delle norme di legge e dei rego-lamenti aziendali è di importanza cruciale soprattutto per il personale dirigente (p.es. amministratori delegati e manager responsabili dei settori conformità, finanza, risorse umane, affari legali, revisione e gestione dei rischi) che, in virtù della specifica funzione svolta o della posizione occupata, detiene una particolare responsabilità rispetto alla garanzia dell’os-servanza di tali norme e regolamenti.
> In alcuni paesi, settori industriali o mercati, ovvero nel quadro delle relazioni con determinati partner commerciali, possono essere in vigore regole di maggior rigore rispetto a quelle illustrate nel presente Codice di Condotta. In tal caso, i dipendenti dovranno partire dal presupposto che a valere sia la regola o direttiva più severa.
> Ove sussistano dei dubbi circa la correttezza giuridica di una decisione, si prega di richiedere assistenza e chiarimenti a un esperto legale interno o a un soggetto adeguato tra quelli in-dicati nella sezione 4 (“Codice di Condotta: a chi rivolgersi”).
li improntati al rispetto e alla fiducia di atti di ritorsione. Sono vietati atti Fiducia e rispetto
Libertà di espri-
reciproci
mersi senza timore
di ritorsioni

> Ciascun individuo ha diritto a un trattamento equo, dignitoso e rispettoso. Ci impegniamo per garantire pari opportunità e > Potersi esprimere liberamente aiuta a prevenire i comporta- promuoviamo un ambiente di lavoro vario e rispettoso, in cui menti scorretti e, ove necessario, a individuarli e correggerli. ciascun individuo viene valorizzato per la sua unicità e tratta- Attribuiamo perciò grande importanza al mantenimento di to con cortesia, onestà e con rispetto della sua dignità. Sono un clima di lavoro aperto e che consenta ai dipendenti di vietate violenze psicologiche, vessazioni e intimidazioni.
rivolgersi ai superiori o alla dirigenza per evidenziare pos- > Nella gestione di questioni attinenti a selezione, assunzione, sibili criticità o esprimere dubbi senza timori. Ai manager è sanzioni disciplinari, promozioni o altre condizioni di impiego affidata la responsabilità di incentivare un dialogo aperto, di è vietato qualsiasi tipo di pratica discriminatoria illecita. Non appoggiare i propri dipendenti e di affrontare in modo equo tolleriamo che dipendenti o candidati vengano discriminati e imparziale le preoccupazioni da costoro espresse.
in ragione di razza, nazionalità, etnia, sesso, gravidanza, sta- > Non va tollerato alcun atto di intimidazione o ritorsione ai to civile o genitoriale, età, handicap, religione o credo, orien- danni di dipendenti che, in buona fede, segnalano dei casi di tamento sessuale o altri elementi specificati dalla normativa condotta scorretta, sia questa sospetta o effettiva. Segnalare antidiscriminatoria vigente o dalla politica aziendale.
“in buona fede” un caso di condotta scorretta significa che colui che nutre un dubbio è convinto che questo corrisponda al vero, a prescindere dall’esito dei successivi accertamenti.
> Se i dipendenti preferiscono evitare il proprio superiore gerarchico o un altro soggetto a livello locale per effettuare le proprie segnalazioni o se i tentativi compiuti in tal senso si rivelano vani, sono invitati a rivolgersi ai referenti indicati nella sezione 4 (“Codice di Condotta: a chi rivolgersi”). I dati di contatto possono essere consultati anche all’indirizzo Internet www.ethics.bertelsmann.com.
Tutela del patri-
monio aziendale

e lotta alle frodi
2.1.4
Conflitti di interessi

un’adeguata valutazione e soluzione.
> Attribuiamo grande importanza alla gestione scrupolosa dei beni – siano essi di tipo materiale o immateriale – facenti > Nel quadro della nostra quotidiana attività può accadere di parte del patrimonio aziendale quali prodotti, dotazioni, dover affrontare circostanze in cui una decisione che risulta attrezzature IT o proprietà intellettuale.
essere nel migliore interesse dell’azienda si rivela in contrasto > Il patrimonio aziendale deve essere impiegato esclusivamen- con i nostri interessi personali. Un conflitto di interessi rischia te per le finalità a cui è stato originariamente destinato e non di impedire a un individuo di prendere decisioni imparziali e in per fini personali impropri, illeciti o non autorizzati.
linea con gli interessi della società.
> È vietata qualsiasi forma di frode, a prescindere dal fatto che > I dipendenti coinvolti in un conflitto di interessi – reale o po- riguardi il patrimonio dell’azienda o quello di terzi. Allo scopo tenziale – devono darne segnalazione al proprio superiore o ai di prevenire ogni tipo di attività fraudolenta (p.es. frode, mal- vertici della dirigenza affinché si possa prendere una decisio- versazione, furto, appropriazione indebita di beni, evasione fiscale o riciclaggio di denaro sporco) occorre adottare delle adeguate misure di controllo.
Nel quadro dei rapporti con altri soggetti agiamo con integrità e Interazione
con partner

commerciali
> I nostri partner commerciali (p.es. clienti, fornitori, agenti e consulenti) si aspettano di poter fare affidamento suBertelsmann quale interlocutore commerciale rispettoso del-le leggi. Ciò rende necessaria da parte nostra la conoscenza degli obblighi contrattuali sussistenti nei confronti dei nostri partner commerciali.
> A nostra volta prestiamo attenzione a che le pratiche seguite dai nostri partner commerciali si fondino sul rispetto della legge.
> L’importazione, l’esportazione e il commercio interno di merci, tecnologie e servizi, la movimentazione di prodotti specifici come pure i flussi di capitali e i pagamenti sono soggetti a leggi nazionali e internazionali. È necessario attuare delle procedure adeguate affinché le transazioni con terzi non violino embarghi economici in corso o regolamenti commerciali, controlli delle attività di importazione ed espor-tazione né regolamenti per la prevenzione del finanziamento di attività terroristiche.
2.2.3
Lotta a corruzione

e concussione
Rapporti con
amministrazioni

improntate ai principi dell’integrità > All’interno di Bertelsmann è proibita qualsiasi forma di cor- pubbliche ed enti
ruzione attiva o passiva di persone impegnate nel settore sia regolatori
> L’ospitalità – offerta in buona fede e in misura ragionevole – > Le relazioni commerciali con enti governativi sono spesso come pure le spese aziendali promozionali o di altro genere soggette a disposizioni particolarmente severe. In tutti i finalizzate al mantenimento di rapporti cordiali o alla presen- rapporti con le amministrazioni pubbliche e gli enti regolatori tazione di prodotti o servizi sono considerate parte legittima teniamo una condotta improntata all’onestà e alla trasparen- za e agiamo nel rispetto della legislazione in vigore. I rapporti > Questo tipo di benefici può tuttavia essere concesso o ac- con le istituzioni pubbliche possono essere connessi all’ordi- cettato soltanto laddove serva un fine commerciale legittimo nario svolgimento dell’attività commerciale (richiesta di licen- e non sia finalizzato né all’ottenimento né alla concessione ze, autorizzazioni o stipula di contratti), alla rappresentanza di vantaggi impropri. Il beneficio concesso o accettato non di interessi presso le istituzioni politiche o al dialogo con le deve avere un valore irragionevolmente elevato e non deve istituzioni pubbliche in ordine a istanze di qualsiasi tipo (p.es. eccedere i limiti né di quanto previsto dalle consuetudini ordini di comparizione, accertamenti, procedimenti legali).
in uso nei rapporti commerciali né del normale standard di > Si raccomanda che chiunque venga interpellato da un ente vita del destinatario. In generale non vanno offerti benefici a pubblico richieda immediatamente la consulenza dei vertici della dirigenza e del consulente legale interno all’azienda pri- > A fronte di offerte o richieste di sponsorizzazioni o “dona- ma di procedere e avere così la certezza di soddisfare tutte le zioni per scopi benefici” occorre usare particolare cautela e accertarsi che non si tratti di tentativi mascherati di offrire o richiedere tangenti.
> Per un ulteriore orientamento è possibile consultare la diretti- va Bertelsmann in materia di lotta alla corruzione all’indirizzo www.anticorruption.bertelsmann.com.
2.2.5
Sicurezza dei

e servizi sicuri per i nostri clienti.
prodotti
> Nei confronti dei nostri clienti ci consideriamo chiamati a rivestire il ruolo di partner. Il nostro successo commerciale Concorrenza leale
si fonda su rapporti duraturi con i nostri clienti. Per questa ragione ci impegniamo a fornire loro prodotti e servizi sicuri > In pressoché tutti i paesi la legge proibisce espressamente ogni forma di rapporto o intesa con concorrenti, fornitori, > Ciò significa che i nostri prodotti e servizi non devono pre- distributori o rivenditori che possa interferire con la libera sentare alcun difetto o rischio per la sicurezza dei consuma- concorrenza del mercato. Tali divieti possono talvolta riguar- tori, né cagionare danni alla salute o materiali.
dare un’ampia serie di attività tra cui la fissazione dei prezzi, la ripartizione tra concorrenti di clienti o aree di vendita, boicottaggi anticoncorrenziali o altre strategie di concorrenza sleale. La nostra azienda si impegna a praticare una concor-renza leale e a osservare queste norme di legge.
giornalistica inerente alla raccolta e Informazione
indipendente e
responsabilità
> L’autonomia editoriale e giornalistica rappresenta il fon- damento delle nostre attività editoriali e di informazione nonché delle nostre trasmissioni radio e TV.Siamo consci della responsabilità che, nel nostro ruolo di opinion maker, siamo chiamati ad assumere nei confronti del pubblico e la affrontiamo con attenzione.
> Non esercitiamo alcuna influenza interna sui servizi di infor- mazione giornalistica né cediamo a ingerenze esterne di tipo > Osserviamo tutte le leggi, i regolamenti e le direttive azien- dali in materia di separazione tra contenuto editoriale e pubblicità commerciale.
> I vertici della dirigenza si astengono da qualsiasi genere di interferenza rispetto alle decisioni editoriali e all’indipenden-za del nostro personale editoriale.
> Il personale di redazione si impegna a rispettare la privacy e a trattare in modo responsabile informazioni, opinioni e immagini.
Tutela della pro-
prietà intellettuale
smessi in conformità alle normative Informazioni
riservate e tutela
> Per un’impresa che, come la nostra, opera nel settore media- della privacy
tico la tutela della proprietà intellettuale riveste una particola-re importanza.
> Nell’ambito dei processi di raccolta, archiviazione, tratta- > Per proprietà intellettuale si intende qualsiasi prodotto che, mento e trasmissione di dati personali (p.es. nomi, indirizzi, indipendentemente dal suo valore commerciale, sia frutto numeri telefonici, date di nascita, informazioni sullo stato dell’ingegno. Sono ivi incluse, a titolo meramente esem- di salute ecc.) riguardanti dipendenti, clienti o altri soggetti plificativo, creazioni letterarie, musicali, cinematografiche, operiamo con la massima accuratezza e discrezione nonché televisive, opere visive e applicazioni informatiche protette nel rispetto delle normative e politiche vigenti.
rispettivamente dalle leggi applicabili (diritti d’autore, marchi > Il personale addetto ai processi di raccolta, archiviazione, registrati, brevetti) o da segreto commerciale.
trattamento o trasmissione di dati personali riceve la consu- > La violazione della proprietà intellettuale comprende, tra lenza e il sostegno dei dipartimenti addetti agli affari legali l’altro, l’esecuzione, la distribuzione o la pubblicazione non nonché degli impiegati responsabili della tutela dei dati.
autorizzata di materiali protetti da diritti d’autore e la riprodu-zione o la diffusione di esemplari non autorizzati di proprietà intellettuale protetta.
2.3.4
Integrità finanziaria

> Tutte le operazioni e i documenti connessi alla nostra attività Insider trading
aziendale devono essere trattati in modo adeguato e con la massima cura. Ogni operazione, attività e passività deve > La legge vieta sia di impiegare che di condividere con altri essere adeguatamente documentata e registrata in base alle informazioni privilegiate contestualmente a transazioni aventi linee guida sulla rendicontazione di Bertelsmann SE & Co. per oggetto titoli o altri strumenti finanziari.
> Per informazioni privilegiate si intendono informazioni con- > L’integrità nella tenuta delle scritture aziendali presuppone crete che hanno per oggetto qualsiasi circostanza che non è l’adozione di un elevato livello di precisione, completezza e di pubblico dominio e che, se rese note, potrebbero incidere responsabilità in tutti i rapporti commerciali.
in modo significativo sul prezzo di titoli o strumenti finanziari > Nella contabilità finanziaria e in documenti, contratti e altre simili. Tra le circostanze sopra menzionate possono figurare informazioni aziendali non devono essere riportati delibera- incrementi e decrementi dei profitti, importanti contratti, piani tamente dati errati o fuorvianti. È vietato operare qualsiasi di fusione o acquisizione di una società, importanti novità in termini di prodotti o cambiamenti significativi a livello di personale dirigenziale.
> L’ambito di applicazione delle previsioni e degli obblighi relati- vi all’insider trading può differire di paese in paese cosicché il personale interessato dovrebbe richiedere il parere e l’assi-stenza del consulente legale interno all’azienda per garantire il rispetto della normativa applicabile.
2.3.6
Informazioni

relative a prodotti
e servizi
Gestione e sicurez-
za delle tecnologie

> Correttezza delle informazioni circa prodotti e servizi significa forma di minaccia interna ed esterna. informatiche
che, in merito ai propri prodotti e servizi, il Gruppo si avvale sempre ed esclusivamente di affermazioni veritiere.
> Nel quadro delle nostre attività quotidiane ricorriamo rego- > La diffusione di informazioni fuorvianti o false in merito a larmente all’uso di strumenti informatici e all’elaborazione di prodotti o servizi può nuocere sia ai nostri clienti che alla dati. Ciò presuppone una gestione accorta delle tecnologie nostra reputazione. Essa contravviene altresì ai nostri principi informatiche (protezione delle password, uso esclusivo di software muniti di licenza e della tecnologia autorizzata) che > È fondamentale che il personale addetto al marketing, alla tuteli la proprietà intellettuale e i dati personali. La mancata pubblicità e alle vendite si attenga alle presenti linee guida.
osservanza di una gestione accorta delle tecnologie informati-che rischia di arrecare gravi conseguenze quali perdita di dati, furti di dati identificativi o violazioni del diritto d’autore.
> Data la rapidità di diffusione, la facilità di riproduzione e l‘effettiva indistruttibilità delle informazioni digitali occorre prestare la massima attenzione a quanto inviato per e-mail, registrato sotto forma di voice-mail nonché a quanto scarica-to o inviato in forma di allegato.
> Ci impegniamo a servirci dei sistemi informatici messi a disposizione dal datore di lavoro ai fini dell’espletamento dei compiti lavorativi e non per scopi personali irragionevoli, impropri o per attività contrarie all’etica o illecite.
> Ciascun dipendente deve essere consapevole del fatto che i sistemi informatici sul posto di lavoro fanno parte del patrimo-nio dell’impresa.
> Siamo tenuti ad adottare le misure adeguate al fine di pro- teggere tali sistemi da qualsiasi forma interna ed esterna di abuso o minaccia (p.es. abuso delle password assegnate o download di materiali non consoni da Internet). In caso di domande o dubbi, è bene chiedere chiarimenti al personale addetto ai sistemi informativi.
> La direttiva aziendale Bertelsmann “One Voice Policy” preve- de che qualsiasi richiesta proveniente da organi di informa- zione e relativa alle nostre aziende debba essere immediata-mente inoltrata ai dipartimenti interni di Pubbliche Relazioni, ai vertici della dirigenza o ai relativi portavoce.
Riservatezza e
pubbliche relazioni

la reputazione della nostra azienda.
> Un’informazione viene definita riservata qualora sia destinata ai soli soggetti designati e non alla divulgazione interna né alla diffusione esterna. Tra le informazioni riservate figura-no scritture aziendali, rendiconti, contratti, dati finanziari e personali, accertamenti, contenziosi pendenti, opere creative, proprietà intellettuali, nuovi piani d’impresa o prodotti dispo-nibili su vario supporto (digitale, cartaceo, ecc.).
> La discussione di informazioni riservate in luogo pubblico e la condivisione non autorizzata con terzi (p.es. con i media o con la concorrenza) di informazioni aziendali o relative alla clientela costituiscono una violazione della riservatezza e pos-sono integrare violazioni della normativa antitrust applicabile.
> I dipendenti che hanno accesso a informazioni sensibili (informazioni di tipo finanziario, concernenti il personale, informazioni legali, sviluppo di nuovi prodotti o informazioni privilegiate circa altre società ecc.) sono tenuti a mantenere la massima riservatezza anche nei rapporti con i colleghi e dovrebbero chiedere un parere legale prima di diffondere tra terzi tali informazioni. In questi casi è buona regola valutare l’opportunità di concludere degli accordi in materia di riserva-tezza.
> Nell’usufruire dei social media siamo consci della respon- sabilità che deteniamo rispetto alla reputazione della nostra azienda. Non condividiamo informazioni confidenziali o sensibili relative all’impresa e rispettiamo la privacy di colleghi e partner commerciali.
Il rispetto dei diritti umani e la tutela di salute e ambiente sono parte in-tegrante della nostra responsabilità 2.4.1
Diritti umani,

salute e ambiente
> Rispettiamo la dignità e i diritti personali dei dipendenti e delle parti terze con cui intratteniamo relazioni d’affari.
> Difendiamo sia il diritto alla libertà di associazione che il diritto alla contrattazione collettiva in linea con quanto stabilito dalle leggi e dai regolamenti applicabili. Condanniamo il lavoro forzato e minorile come pure qualsiasi forma di sfruttamento o discriminazione e osserviamo scrupolosamente le leggi applicabili.
> Puntiamo a scegliere fornitori che operano nel rispetto dell’ambiente e della gestione responsabile delle risorse natu-rali (energia, acqua, materiali e terra) impiegate nella realizza-zione, nella distribuzione e nell’impiego di prodotti e servizi. > Ai nostri dipendenti offriamo posti di lavoro salubri e sicuri. A tal fine ci atteniamo a tutte le leggi e norme vigenti in materia di sicurezza e igiene del lavoro. I dirigenti in particolare sono tenuti ad assicurare la conformità a norme di legge e stan-dard gestionali di procedure e protezioni in uso nonché la tutela della sicurezza e dell’igiene sul lavoro.
La garanzia di condizioni di lavoro
eque è parte integrante della nostra 2.4.2
Condizioni di
lavoro eque
> Osserviamo le disposizioni di legge intese a garantire condi- zioni di lavoro eque, ivi comprese le disposizioni in materia di compensazione, orari lavorativi e privacy.
In caso di dubbi circa la conformità di una determinata azione o decisio-ne a quanto disposto dal Codice di Condotta sarà bene porsi le doman-de di seguito riportate.
> L’azione o decisione considerata è legale e in linea con le > So prendere una decisione imparziale, che risulti essere nel miglior interesse dell’azienda e in alcun modo dettata da inte-ressi personali concorrenti? > So prendere la decisione in questione consapevolmente? > Se l’azione o decisione considerata divenisse di pubblico dominio, mi sentirei a mio agio? La decisione considerata reggerebbe a un attento esame da parte di terzi? > Sono certo che l’azione o la decisione considerata non dan- neggi la reputazione di cui gode la nostra azienda? Qualora sia possibile dare una convinta risposta positiva a cia-scuno di questi quesiti è probabile che l’azione o la decisione considerata sia adeguata. Laddove invece sussistano dei dub-bi in merito a uno di questi quesiti, prima di agire o prendere una decisione occorrerà richiedere una consulenza qualificata. Nella seguente sezione sono indicati gli interlocutori a cui è possibile rivolgersi.
Laddove si abbia bisogno di una con-sulenza, si desideri discutere le pro- Nel vostro ambiente di lavoro potete rivolgervi a una persona per discutere questioni attinenti al Codice di Condotta o alla quale segnalare eventuali violazioni, p.es.: > il vostro superiore,> i vertici della dirigenza della vostra società, formità, all’interno di Bertelsmann si > i dipartimenti Risorse Umane, Affari Legali, Finanza, Revisio- ne, oppure – laddove presenti – i rappresentanti dei lavoratori.
All’interno del sito www.ethics.bertelsmann.com troverete Spesso è possibile dissipare le riserve riguardanti la condotta un elenco degli interlocutori cui rivolgervi presso le singole sul posto di lavoro affrontandole in maniera costruttiva con le persone direttamente coinvolte oppure richiedendo l’assisten-za degli interlocutori locali. Per quanto riguarda questioni di al-tro tipo (p.es. pratiche illecite) potrebbe essere più opportuno consultare qualcuno che non appartenga all’ambiente locale.
È vietato compiere qualsiasi atto di ritorsione ai danni di di-pendenti che, in buona fede, esprimano dubbi circa la corret-tezza di una determinata azione o comportamento (cfr. 2.1.2 “Libertà di esprimersi senza timore di ritorsioni”). I dipendenti che hanno subito atti di ritorsione dovranno rivolgersi al Dipar-timento Etica e Conformità aziendale Bertelsmann.
Dipendenti e parti terze possono rivolgersi ai seguenti interlo-cutori.
Qualora si preferisca evitare di esporre dubbi e riserve a un Ai fini della segnalazione di violazioni sostanziali del Codice interlocutore locale o le richieste presentate a livello locale si di Condotta – in particolare di pratiche illecite – è anche siano rivelate vane, ci si potrà rivolgere agli uffici competenti possibile avvalersi di un sistema Internet. Disponibile in varie facenti capo al Corporate Center Bertelsmann, in particolare lingue, quest’ultimo rende possibile un dialogo riservato, al Dipartimento Etica e Conformità aziendale. Tra le prin- sicuro e sottoposto a uno speciale criptaggio con il Diparti- cipali responsabilità del Dipartimento Etica e Conformità mento Etica e Conformità aziendale Bertelsmann.
aziendale Bertelsmann vi è quella di dar seguito alle richieste attinenti al Codice di Condotta e di garantire che a seguito delle segnalazioni di violazioni vengano svolti degli accerta-menti. Questi ultimi hanno luogo nel massimo rispetto della confidenzialità nonché in conformità con le disposizioni in materia di protezione dei dati.
L’indirizzo postale di tutti i suddetti Numeri verdi tramite quali contattare gli ombudsman Bertelsmann: È possibile rivolgersi a un ombudsman esterno designato da Bertelsmann. Il ruolo di costui consiste nell’offrire un canale neutro e indipendente a chi richiede aiuto in via confiden- ziale per segnalare e risolvere qualsiasi caso di sospetta violazione sostanziale del Codice di Condotta, in particolare pratiche illecite. L’ombudsman gestisce tutti i contatti con coloro i quali sono in cerca di un’assistenza in via stretta- mente confidenziale e non rivela i contenuti delle comunica- zioni riservate (identità del richiedente inclusa) salvo previa Tutti gli ombudsman parlano inglese. Per maggiori infor- mazioni sulle lingue di comunicazione si rimanda al sito Bertelsmann SE & Co. KGaA | Ethics & Compliance Carl-Bertelsmann-Straße 270 | 33311 Gütersloh Telefono +49 (0) 52 41-80-421 01 | Fax +49 (0) 52 41-80-942 74 ethik@bertelsmann.de | www.ethik.bertelsmann.de Bertelsmann, Inc. | Ethics & Compliance Telefono +1 212 782-10 57 | Fax +1 212 782-10 59 ethics@bertelsmann.com | www.ethics.bertelsmann.com Per accedere all’ultima versione del Codice di Condotta, ad aggiornamenti e ad altre informazioni circa l’Etica e Conformità aziendale presso Bertelsmann si prega di consultare il sito

Source: http://www.bertelsmann.be/bertelsmann_corp/wms41/customers/bmcr/pdf/130415_Bertelsmann_Code_it.pdf

ddcct.com2

1. Come with nothing to eat or drink for a minimum of 12 hrs. If you have been instructed to take your medications, take it with just a sip of water. DO NOT TAKE ANY PILLS THAT ARE RED. 2. You will wear a belt for 7-8 hrs. and return to the office to have the belt removed. 3. Do not have a MRI during the capsule procedure. 4. Do not take iron products for one week prior to exam. 5. Inform us

Microsoft powerpoint - drug-induced acute renal dysfunction - rx mar10.ppt [read-only]

„ Pseudo Renal Failure„ Acute Renal Failure„ NSAIDs, CyA/Tacrolimus, ACEI/ARB, Diuretics„ ATN – Aminoglycosides, Amphotericin B, „ ↑ BUN due to protein catabolism „ ↑ SCr due to competitive inhibition of creatinine „ 15-35% rise SCr fully expressed after 3 days„ More sig in pts with pre-existing renal dysfunction „ Completely reversible when drug is discont

Copyright © 2010-2014 Pharmacy Drugs Pdf