Pharmacie française en ligne: Acheter des antibiotiques sans ordonnance en ligne prix bas et Livraison rapide.

Bollettino n.2.2013 8 pagine.doc

Bollettino Notiziario 2.13
A
nno XIX – MARZO – APRILE 2013
Poste Italiane S.p.A. Spedizione in Abbonamento
Postale 70% - CN/PU
Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Bollettino Notiziario
RICETTA FARMACEUTICA – AGGIORNAMENTO ALLA LUCE DELL’ART. 15, COMMA 11-BIS
DEL DL 95/2012 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI, RIGUARDANTE LA PRESCRIZIONE PER
PRINCIPIO ATTIVO
Le nuove funzionalità saranno rese disponibili dal sistema Tessera Sanitaria dal 15 marzo 2013, anche per l’applicazione “ricetta web”. In attesa che vengano adeguati tutti i sistemi informatici, a partire da quella data un apposito messaggio segnalerà l’eventuale incongruenza qualora gli invii dei dati da parte dei medici e farmacisti non siano rispondenti alle modalità indicate nelle Linee guida. Ciò in ogni caso non precluderà l’acquisizione delle ricette al sistema TS.
Direttore
ADEMPIMENTI DEL MEDICO
Responsabile
Il medico è sempre tenuto a informare il paziente della presenza in commercio di farmaci di uguale composizione in principi attivi, nonché forma farmaceutica, via di somministrazione, modalità di rilascio e dosaggio unitario uguali, come previsto dal primo periodo del comma 12 dell’articolo 11 Redazione
NUOVE MODALITÀ PRESCRITTIVE (A)
Le nuove modalità prescrittive previste dall’art. 15, comma 11-bis, riguardano soltanto i casi in cui ricorrono entrambe le seguenti condizioni: 1. il paziente è curato per la prima volta per una patologia cronica o è curato per un nuovo episodio di patologia non cronica mediante l’impiego di un determinato principio attivo; 2. esistono sul mercato più medicinali equivalenti a base del principio attivo scelto dal medico per il Quando ricorrano queste condizioni, il medico DEVE prescrivere il medicinale mediante
l’indicazione del suo principio attivo. In aggiunta a questa indicazione obbligatoria, il medico HA
FACOLTA’ di indicare il nome di uno specifico medicinale a base di quel principio attivo (sia esso
un medicinale “di marca” o un medicinale con denominazione generica, costituita dalla denominazione comune internazionale o scientifica, accompagnata dal marchio o dal nome del titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio).
Pertanto, nei casi sopra descritti, la ricetta risponde alle previsioni di legge se indica: - il solo principio attivo (Caso A1), ovvero
- il principio attivo + il nome di un medicinale a base di tale principio attivo. (Caso A2).
Non è conforme a legge la ricetta che, nei casi descritti, indichi soltanto il nome di uno specifico NUOVE MODALITÀ PRESCRITTIVE (B)
Anche nei casi descritti nel precedente paragrafo il medico può rendere vincolante la prescrizione di uno specifico medicinale (che egli dovrà comunque scrivere in ricetta, per quanto detto, in aggiunta al principio attivo e mai da solo), quando lo ritenga non sostituibile per la cura del paziente, così come già previsto dall’articolo 11, comma 12, del decreto-legge n. 1/2012. In tale ipotesi, però,
la clausola di non sostituibilità deve essere obbligatoriamente accompagnata da una sintetica
motivazione (Caso B). Tale motivazione non potrà in nessun caso fare riferimento alla presunta o
dichiarata volontà del paziente né riferirsi, tautologicamente, a generiche valutazioni di ordine clinico
o sanitario, ma dovrà, sia pur succintamente, indicare le specifiche ragioni che rendono necessaria
In questo numero:
la somministrazione al paziente di quel determinato medicinale, anziché di un altro ad esso equivalente.
In particolare, le motivazioni che possono giustificare il ricorso alla clausola di non sostituibilità e, quindi, possono essere inserite nella prescrizione, ed alle quali corrisponderanno specifici codici attribuiti dal sistema, sono le seguenti: - Ipersensibilità, intolleranza, interazione o controindicazione ad eccipienti
Ricomprende le condizioni di ipersensibilità, intolleranza o controindicazione, già note, ad eccipienti contenuti in altri farmaci equivalenti a quello prescritto. L’indicazione può provenire da precedenti ADR oppure da reazioni ad alimenti o cosmetici oppure da specifiche condizioni patologiche del paziente oppure dalla presenza, nella terapia del singolo paziente, di farmaci interagenti con specifici eccipienti. A titolo esemplificativo si ricordano le reazioni allergiche da parabeni, da coloranti (ad esempio E102, E216, E218), da olio di arachidi non raffinato, ecc. Si ricordano inoltre le condizioni di intolleranza al lattosio, al glutine, all’aspartame nella fenilchetonuria. Si ricorda la controindicazione alla somministrazione di glucosio e di saccarosio nei diabetici. Si ricorda l’interazione dell’alcool etilico con disulfiram e con metronidazolo e l’interazione del polipropilenglicole, controindicato nell’insufficienza renale, con disulfiram e metronidazolo. OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
- Obiettive difficoltà di assunzione
Razionale:
Ricomprende situazioni di difficile palatabilità o analoghe difficoltà connesse con le caratteristiche della specifica specialità
medicinale, con particolare riguardo anche all’ambito pediatrico.
- Terapia complessa /Problematiche assistenziali
Razionale:
Ricomprende situazioni di difficile gestione del paziente in relazione al deficit cognitivo o sensoriale o di particolare complessità della
terapia che possano esporre i pazienti ad errori di assunzione per confusione tra confezioni.

L’assenza della motivazione, così come la presenza di una motivazione inidonea, in rapporto a quanto sopra indicato o che faccia
riferimento a situazioni o circostanze non documentabili, rende la ricetta non conforme a legge.
ALTRI CASI (C)
Nei casi diversi da quelli descritti nel paragrafo precedente (e cioè in tutti i casi in cui si debba continuare una terapia già in atto per il
trattamento di una patologia cronica o non cronica), non trova applicazione la disposizione dell’obbligatoria indicazione del principio
attivo e le correlate disposizioni dell’art. 15, comma 11-bis. In simili ipotesi, pertanto, il medico potrà prescrivere uno specifico
medicinale anche senza indicare il principio attivo. Naturalmente, anche in questo caso, pur in assenza di una puntuale previsione
normativa al riguardo, egli potrà limitarsi a indicare il solo principio attivo, quando ritenga che questa modalità sia idonea al
raggiungimento dello scopo terapeutico che intende perseguire: è del tutto evidente, infatti, che, alla luce dell’innovazione contenuta
nell’ art. 15, comma 11-bis, la prescrizione mediante indicazione del principio attivo non può considerarsi contra legem, anche quando
utilizzata al di fuori dei casi in cui la stessa è prevista come obbligatoria.
Qualora, nel prescrivere uno specifico medicinale per una terapia già in atto, intenda evitare, per specifiche e documentate ragioni di
ordine clinico, che il paziente sia trattato con un medicinale diverso da quello da lui indicato, il medico, conformemente a quanto già
previsto dal decreto-legge n.1/2012, potrà apporre la clausola di non sostituibilità. In questo caso, proprio al fine di rendere evidente
che si è fuori dalle ipotesi descritte, il medico apporrà la seguente specificazione, cui corrisponderà un apposito codice attribuito dal
sistema:
- Non si applica l’art. 15, comma 11-bis, perché non si tratta di una prima prescrizione per una patologia cronica o di un nuovo
episodio di patologia non cronica (Caso C).
La mancata indicazione della clausola di non sostituibilità renderà applicabile la regola generale secondo cui il farmacista deve fornire
al cliente il farmaco di eguale composizione avente il prezzo più basso.
ULTERIORI CASI (D)
Nei casi in cui al principio attivo corrisponda un unico farmaco autorizzato, l’indicazione della clausola di non sostituibilità e della
relativa motivazione non è necessaria (Caso D).
Pagamento quota di iscrizione all’Ordine
Come già preannunciato nell’editoriale dello scorso Bollettino-Notiziario quest’anno è stata ridotta la quota di iscrizione: € 120,00
per il singolo iscritto ed € 217,00 per il doppio iscritto.
La scadenza per il pagamento è fissata al 31 marzo. Chi non avesse ricevuto l’avviso di pagamento può rivolgersi direttamente ad
EquitaliaCentro per chiedere un duplicato ed evitare così l’emissione della cartella esattoriale:
PESARO – Via Diaz;
FANO - Via Fanella (di fianco all’Agenzia delle Entrate)
Il pagamento può essere effettuato:
1) utilizzando l’apposito bollettino di c/c postale allegato all’avviso di pagamento oppure utilizzando un bollettino di c/c in bianco a favore di EQUITALIACENTRO – c/c postale n: 121616 – Causale: Quota iscrizione Ordine Medici/Odontoiatri anno 2013 - Codice Fiscale – Nome e Cognome.
2) autorizzando la propria banca all’addebito in c/c; 3) effettuando un bonifico bancario a favore di EQUITALIACENTRO – IBAN: IT36T0605513310000000014835 – Causale: Quota iscrizione Ordine Medici/Odontoiatri anno 2013 - Codice Fiscale – Nome e Cognome.
OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
Dal Segretario - Medici con personale dipendente - Obblighi di legge: Responsabile della sicurezza
(RSPP) e documento di valutazione dei rischi (DVR)

Noi medici, ed io per primo, siamo portati spesso a sottovalutare leggi e incombenze (sicuramente esagerate) che sempre più frequentemente ci “piovono addosso”. Mi sono deciso a scrivere questa comunicazione per quattro motivi: 1- dopo quasi cinque anni che è stata approvata la legge non esistono più interpretazioni personali: è stata fatta chiarezza su tutto;2- molti medici soprattutto MMG, datori di lavoro, stanno sottovalutando le pesanti sanzioni previste nel caso che la legge non sia rispettata;3- SONO COMINCIATI I CONTROLLI con denunce e relative multe (anche molto salate);4- SONO PREVISTE SANZIONI ANCHE PENALI.
Pertanto ho ritenuto importante e doveroso avvisare gli iscritti.
Sono obblighi di legge: nominare un responsabile della sicurezza e redigere il documento di valutazione dei rischi (ci sarebbe anche un corso antincendio e corsi per il personale dipendente, ma di questo parleremo in seguito).
Per tali motivazioni ho ritenuto opportuno incontrare il titolare di uno studio di Pesaro che sta svolgendo funzioni di RSPP per il nostro Ordine, per numerosi farmacisti e per gli odontoiatri iscritti all’ANDI.
Abbiamo stipulato una convenzione, chiaramente conveniente, anche alla luce di tariffari proposti da altri. Tale convenzione prevede che lo studio svolga funzioni di RSPP esterno e compili il DVR (oltre ad altri obblighi di legge).
Certo, i medici stessi datori di lavoro possono essere RSPP ma per diventare responsabili della sicurezza devono svolgere dei corsi (che tra l’altro l’Ordine ha già organizzato) con notevole perdita di tempo (14 o 48 ore a seconda che si tratti di aggiornamento, con periodicità quinquennale, o primo corso).
Anche i cosiddetti “sanati”, come il sottoscritto, e cioè che avevano personale dipendente antecedentemente a una certa data dovranno entro l’11/01/2014 fare i corsi; poi, una volta “formati” i medici Rspp dovranno fare il DVR che non vuol dire ricopiare i moduli che girano su internet perché anche questo documento è soggetto a controlli e a sanzioni.
Quindi per evitare tutto questo e anche per non sentirmi dire: POTEVI AVVISARMI, rivolgo l’invito a tutti i colleghi con personale dipendente ancora non in regola, a dare il proprio nominativo alla segreteria che sarà in grado anche di fornire tutte le informazioni necessarie.
Certificati di iscrizione: nuove modalità
Bando Corso Triennale di Formazione Specifica in Medicina
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e Generale
la Federazione Nazionale precisano che i E' uscito sul BUR n. 21 del 04 aprile 2013 il Bando di Concorso certificati da presentare ad un ente privato Pubblico, per esami, per l'ammissione al corso Triennale di devono essere rilasciati in bollo (14,62 euro).
Formazione Specifica in Medicina Generale relativo agli anni 2013 - Alle pubbliche amministrazioni e ai gestori di Il termine per la presentazione delle domande decorre dalla pubblicazione del suddetto bando sul BUR Marche, fino allo scadere autocertificazioni. I certificati possono essere del termine perentorio di trenta giorni dalla data della sua rilasciati anche senza bollo ma solo per i pubblicazione per estratto nella G.U. – Serie IV Speciale – Concorsi casi elencati nella tabella allegato B – ed Esami n. 31 del 19.04.2013 ( Scadenza per l’invio delle domande: 20 MAGGIO 2013)
Esiti Corsi – Modalità Fax
Zone Carenti
La FNOMCeO ci comunica che per avere informazioni Si comunica che le Zone Carenti di MMG e PLS sono sull’esito della prova è possibile collegarsi al’lHelp state pubblicate sul BUR n 30 del 26 aprile 2013.
Desk mediante n. tel. 011/5815110. Anche se questo Scadenza: 15 gg. dalla pubblicazione
n. tel. per motivi tecnici da “il segnale di libero” la
linea potrebbe essere occupata da altra
conversazione e quindi gli interessati sono pregati di
insistere nei tentativi fino ad ottenere risposta.
L’Help Desk è attivo tutti i giorni dalle H. 10 alle 12.
OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
CORSO RESIDENZIALE: “APPROPRIATEZZA DELLE CURE”
Dato il buon numero di crediti, abbiamo ritenuto di aderire a questa importantissima iniziativa anche in modalità residenziale, onde
fornire a tutti quei Colleghi e Colleghe, medici e odontoiatri, che non avessero la possibilità di partecipare agli eventi con le modalità fax
e on-line, un’ulteriore opportunità di acquisire 15 crediti per l’anno 2013.
L'Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pesaro-Urbino ha deciso di organizzare: il Corso residenziale sulla
“APPROPRIATEZZA DELLE CURE” sabato 18 maggio 2013 (crediti 15) dalle ore 08.00 alle ore 14.00 - presso la sala dell’Ordine
dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pesaro-Urbino.
Si ricorda inoltre che prima di partecipare al corso residenziale, ciascun iscritto dovrà procedere ad una fase di autoapprendimento. Pertanto i professionisti che prenderanno parte all’evento promosso dal nostro Ordine, dovranno “formarsi” scaricando il manuale del corso dal portale www.fnomceo.it (cliccando su: “stampa qui i manuali dei corsi FNOMCeO ECM – FAD”). La partecipazione è limitata alla disponibilità dei posti della sala convegni (circa 60), con priorità in base all’ordine di arrivo. In questo momento abbiamo raggiunto n. 48 adesioni.
Ai fini organizzativi gli interessati dovranno inviare via e.mail: omop@abanet.it o via fax 0721/370029 la propria adesione. Si ricorda agli iscritti che chi avesse partecipato in precedenza ai corsi in forma cartacea o on-line, non potrà ripeterli.
Incompatibilità per gli specializzandi
Talvolta i giovani medici specializzandi pongono domande e quesiti all’Ordine riguardo alla possibilità di svolgere altre attività
professionali “a latere” del corso di specializzazione. Ritenendo la questione di interesse generale, l’Ordine ricorda che la normativa
vigente consente al medico in formazione specialistica e titolare di contratto di formazione, unicamente lo svolgimento di attività extra-
specializzazione consistente in sostituzioni brevi ai medici di famiglia e turni di guardia medica presso le ASL, sempreché non
interferiscano con gli obblighi formativi. Quindi altre attività (come ad esempio quella di docente in corsi vari o di guardia medica presso
strutture sanitarie private e così via) non sono compatibili con lo status di medico specializzando. Si raccomanda, pertanto, l’osservanza
di quanto sopra, perché l’accertamento di svolgimento di attività non compatibili può comportare la revoca del contratto di formazione
specialistica.
Disponibilità Medici Specialisti
La Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti ci ha richiesto un elenco di medici specialisti in
Medicina Legale e delle Assicurazioni, Psichiatria, Neurologia, Cardiologia, Dermatologia, Ematologia, Endocrinologia, Malattie
apparato digerente, Malattie apparato respiratorio, Oculistica, Oncologia, Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Urologia
, da utilizzare
in occasione delle visite per il riconoscimento della pensione di invalidità agli iscritti alla loro Cassa di Previdenza.
I medici interessati ad essere inseriti in questo elenco devono comunicare la loro disponibilità inviando una mail o un fax (mail:
omop@abanet.it – Fax 0721/370029) alla nostra segreteria indicando i propri recapiti (indirizzo, n. telefono, e.mail) ai quali essere
contattati.
Riserva selezionata dell’Esercito Italiano
I Medici/Architetti/Avvocati/Ingegneri/Giornalisti abilitati all’esercizio della professione, che non abbiano superato il 50° anno di età,
possono presentare istanza di adesione alla “Riserva Selezionata” dell’Esercito Italiano.
La Riserva Selezionata è un bacino di professionisti, uomini e donne, in possesso di requisiti ricercati dalla Forza Armata, a cui è
conferita direttamente la nomina, senza concorso pubblico, ad Ufficiale di Complemento dell’Esercito Italiano.
La nomina ad Ufficiale è conferita con provvedimento a carattere “eccezionale” ai sensi dell’art. 674 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66
“Codice dell’ordinamento militare”, con D.P.R. del Presidente della Repubblica e con attribuzione di un grado militare che può andare da
Sottotenente a Maggiore, a seconda dell’età e delle esperienze professionali maturate.
Tale norma riprende le disposizioni dell’abrogato Regio Decreto n. 819/1932, detto Legge “MARCONI” perché il primo a beneficiarne fu
appunto Guglielmo MARCONI, uno dei più illustri scienziati del ‘900.
Gli Ufficiali della Riserva Selezionata sono tenuti nella posizione di ”congedo”. Laddove la Forza Armata abbia specifiche esigenze da
soddisfare, può proporre loro richiami in servizio a tempo determinato, per periodi non superiori a 180 giorni, che potranno avere luogo,
secondo il dettato dell’art. 987 del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 “Codice dell’ordinamento militare”, solo col consenso degli interessati.
L’impiego può avvenire in territorio nazionale o all’estero ed è sempre previsto in qualità di “specialista funzionale” nell’ambito dei settori
tecnici attinenti alla professionalità posseduta.
Tutte le necessarie informazioni, indirizzi e moduli possono essere reperiti sul sito www.esercito.difesa.it alla voce “Riserva” oppure ad
Ancona ai seguenti punti di contatto presso il Comando Militare Esercito Marche: Capo Sezione RFC, tel. 071201092
mail: casezrecl@cmean.esercito.difesa.it.
Precisazioni del Dott. Pompei su richieste di visite e accertamenti
1) VISITA DI CONTROLLO non indica visita per il controllo dello stato di salute della donna ma indica la SECONDA visita, dopo la
prima, per il controllo della terapia o la valutazione dei risultati di analisi o indagini con relativa prescrizione di terapia.
2) la visita NON comprende l’ecografia pelvica transvaginale, che è un’altra prestazione che può essere richiesta nella stessa
impegnativa ma per la quale sarà necessario un appuntamento accanto a quello della visita.
3) inserimento di PESSARIO vaginale per incontinenza da prolasso genito-urinario è anch’esso una prestazione, da affiancare sempre
alla visita in quanto non è pensabile la sua sostituzione, che dovrebbe essere quadrimestrale, senza la valutazione dello stato delle
mucose e degli organi pelvici
OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
L'ultima frontiera nella
prevenzione degli eventi
trombotici vascolari: i

NOTIZIE ENPAM
nuovi anticoagulanti orali
Si terrà a Morciano di Romagna - Circolo cittadino Per facilitare i propri pensionati anche quest’anno l’ENPAM ha inviato i CUD per posta. Con il CUD sarà inviata anche una sequenza di quattro caratteri indispensabile per iscriversi al sito (Palazzo Mofa) il 18.05.2013
dell’ENPAM. Diventa infatti necessario registrarsi all’area riservata perché, per legge, la Fondazione ENPAM dovrà progressivamente diminuire le comunicazioni cartacee destinate Questo comporterà numerosi vantaggi: si eviteranno disguidi postali, si potrà scaricare il duplicato del proprio CUD direttamente dall’area riservata, i cedolini della pensione saranno e Ortopedia, Cardiologia, Ematologia, Chirurgia consultabili in anticipo rispetto alla data del pagamento, e altro ancora.
Per registrarsi al sito Internet dell’ENPAM occorre collegarsi tramite un computer (o un telefonino evoluto) all’indirizzo www.enpam.it/servizi/iscrizione e inserire il proprio codice ENPAM e la sequenza di quattro caratteri (metà password) che è stata inviata insieme al CUD.
gratuita e saranno ammesse le prime 50 iscrizioni. Si In caso di difficoltà nell’iscrizione all’area riservata è possibile chiamare il numero 06-4829 4829 oppure inviare una e.mail all’indirizzo sat@enpam.it (scrivendo sempre il proprio numero di telefonando alla Segr. Org.: Intercontact Tel. 0721/26773 Nuovo indirizzo per l’ufficio accoglienza Trasloco di pochi metri per l’ufficio accoglienza. Per incontrare di persona i funzionari dell’ENPAM il nuovo indirizzo è: Piazza della Repubblica 68 – 00184 ROMA (raggiungibile a piedi dalla Stazione Termini oppure con la metro A, Stazione Repubblica). Gli orari di Vaccinazioni: attualità e
ricevimento sono dal lunedì al giovedì ore 9,00-13,00/14,30-17,00. Venerdì ore 9,00-13,00. nuovi orizzonti - confronto
E’ possibile anche richiedere informazioni telefonando o inviando una e.mail a: fra regioni, aggiornamenti
Si terrà a Fano (PU) – c/o
SAT – Servizio Accoglienza Telefonica 06/4829 4829 – fax 06/4829 4444 – email: sat@enpam.it (nei fax e nelle mail indicare sempre i recapiti telefonici).
Pastorale Diocesano il
24.05.2013. Il Convegno ha
seguenti discipline: Allergologia ed immunologia € 390,82 annui dal compimento dei 30 fino ai 35 anni di età € 733,41 annui dal compimento dei 35 fino ai 40 anni di età € 1.354,46 annui dal compimento dei 40 fino a 65 anni in caso di esercizio dell’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo (art.18, comma 1 bis), ovvero al diabetologia, Malattie App.torespiratorio, Malattie Inf.ve, raggiungimento del requisito anagrafico pro-tempore vigente indicato nella Tabella B allegata al Regolamento del Fondo (65 anni e 6 mesi per il 2013); € 733,41 annui per tutti gli iscritti ultraquarantenni ammessi a contribuzione ridotta.
epidemiologia e sanità pubblica, Igiene degli Oltre ai contributi ordinari, tutti gli iscritti sono tenuti a versare il contributo di maternità, adozione e aborto pari a € 38,20 annui. Il relativo avviso di pagamento, trasmesso da Equitalia Nord a mezzo RAV, potrà essere corrisposto in unica soluzione entro il 30 aprile, ovvero in quattro rate (30/4-30/06-30/09-30/11). Fra le diverse modalità di versamento messe a lavoro, Medicina generale, Pediatria di L.S., direzione disposizione degli iscritti, si evidenzia la possibilità della domiciliazione bancaria (addebito permanente in conto corrente) attivata attraverso la procedura RID con adesione, per la riscossione del contributo 2013, entro il 31 maggio 2013.
gratuita è necessario iscriversi compilando I contributi fissi sono interamente deducibili dall’imponibile IRPEF.
l'apposito form al sito dedicato: www.events-communication.net/vaccinazioni2013.
Orario estivo dell’Ordine
Segr. Org.: Events srl Congress&Communication Si comunica che, come di consueto, dal 15 giugno al 15 settembre 2013 gli uffici dell’Ordine effettueranno il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
INDAGINI FINANZIARIE
Il Decreto “Salva Italia” ha dato pieno potere al fisco italiano in materia di indagini finanziarie; l’accesso ai dati personali è autorizzato non più in seguito ad una verifica fiscale ma in misura preventiva.
Nulla sarà più come prima, le indagini finanziarie saranno il primo passo degli accertamenti e non più l’atto conclusivo.
Accrediti e addebiti di conto corrente, acquisto e vendita di azioni, obbligazioni, quote di fondi di investimento, certificati di deposito e gestioni patrimoniali, prodotti finanziari di compagnie assicurative, derivati, carte di credito, operazioni extra conto, sia che si tratti di pochi euro o di migliaia di euro tutto finirà sul tavolo del capo dell’agenzia dell’entrate.
Gli operatori finanziari dovranno obbligatoriamente comunicare: CONTO CORRENTE
CONTO DEPOSITO
TITOLI E/O
OBBLIGAZIONI
CONTO DEPOSITO A
RISPARMIO LIBERO O
VINCOLATO
CERTIFICATO DI
DEPOSITO E BUONI
FRUTTIFERI
CASSETTE
SICUREZZA
OPERAZIONI FUORI
PRODOTTI
FINANZIARI
ASSICURAZIONI
GESTIONE
PATRIMONIALE
RAPPORTI FIDUCIARI
ORO E PREZIOSI
CONTRATTI DERIVATI
Una volta selezionato chi controllare è necessario sempre una preventiva autorizzazione all’ accertamento, con l’evidente vantaggio per i verificatori di avere un quadro ben chiaro della situazione finanziaria sul quale potrebbero basare esclusivamente l’accertamento.
Nelle maglie del fisco potrebbero finire, oltre agli evasori, quei soggetti che hanno una gestione “disordinata” dei propri soldi, pur non avendo commesso alcun illecito fiscale.
Quindi bisogna avere: GESTIONE ORDINATA DEI CONTI CORRENTI
NUMERO RIDOTTO DI RAPPORTI FINANZIARI
USO DEL CONTANTE LIMITATO
CONTO CORRENTE DEDICATO ALLA PROFESSIONE
TRASFERIMENTO DENARO CON BONIFICI
PRIMA NOTA CASSA BEN COMPILATA : permette di ricostruire tutte le movimentazioni in entrata ed uscita
OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
La tutela della salute
nell'appropriatezza della

cura - Benessere al
Femminile: un approccio

DIREZIONE SANITARIA:
olistico alla salute della
donna

Soprattutto nella nostra professione, prende sempre più corpo la figura del direttore sanitario, Si terrà a Carpegna dal 25 al
che si assume la responsabilità di dirigere una struttura sanitaria di proprietà di altre persone 26 maggio 2013
fisiche o di società o aziende e istituti.
Ricordo a tutti coloro che desiderano o hanno già assunto tale incarico, che è tuttora in vigore la legge regionale n° 20 del 16 Marzo 2000.
Gli ultimi due capoversi dell'articolo 5, CAPO II (Autorizzazioni), sono molto chiari.
E' VIETATO IL CUMULO IN UNA SOLA PERSONA DELLA DIREZIONE SANITARIA DI STRUTTURE, SOCIETA' E PERSONE FISICHE DIVERSE.
SI POSSONO ASSUMERE PIU' DIREZIONI SANITARIE, A PATTO CHE SIANO DI APPARTENENZA DI UNA UNICA SOCIETA', AZIENDA, ISTITUTO O PERSONA FISICA E, COMUNQUE, E' CONSENTITA LA DIREZIONE SANITARIA, NON PIU’ DI DUE, NEL CASO IN CUI VENGANO PRATICATI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO NON COINCIDENTI, O tour del Parco Simone e Simoncello alla ricerca delle COMUNQUE SIA GARANTITA LA PRESENZA DI UN PROFESSIONISTA LAUREATO NELLA Infine ricordo che il nominativo del direttore sanitario e della struttura, vanno segnalati all'Ordine di appartenenza anche nel caso di direttore sanitario in ASL o in Regioni diverse.
Pertanto, coloro che avessero già assunto più direzioni sanitarie, non corrispondenti a quanto sopra, dovranno per forza di cose operare una scelta.
CORTE DI CASSAZIONE- PENALE ( L'assistente alla poltrona può concorrere nel reato
di esercizio abusivo della professione)

La Corte di Appello di Milano ha confermato la sentenza di primo grado relativa ad alcuni fatti From Chicago to Pesaro:
connessi all'esercizio abusivo della professione, di cui erano imputati, a diverso titolo, un l'ASCO per tutti
odontotecnico, il direttore sanitario e l'assistente alla poltrona.
La Corte di Cassazione, nel confermare la sentenza del giudice d'appello, ha chiarito che l'attività costitutiva del concorso nel reato può essere rappresentata da qualsiasi 23.06.2013.
Il convegno è indirizzato a 70
comportamento che fornisca un apprezzabile contributo alla realizzazione dell'altrui proposito criminoso o che agevoli l'opera dei concorrenti, in tutte o in alcune fasi di ideazione, organizzazione ed esecuzione, nelle quali si snoda l'iter criminis.
Ne deriva che la distinzione tra connivenza non punibile e concorso nel reato risiede nel fatto che la prima postula che l'agente mantenga un comportamento meramente passivo, inidoneo ad apportare un contributo alla realizzazione del reato, mentre, nel concorso, è richiesto un contributo partecipativo morale e materiale, alla condotta criminosa altrui, caratterizzato, sotto il profilo psicologico, dalla coscienza e volontà di arrecare un apporto concorsuale alla La Suprema Corte ha ritenuto corretto il ragionamento seguito dalla Corte di Appello, secondo la quale l'attività dell'assistente alla poltrona integra gli estremi del concorso nel reato, dal momento che, in tale ruolo, l'imputata materialmente aiutava colui che abusivamente esercitava una professione senza possederne i titoli, porgendo strumenti, preparando materiali, facendo uso di aspirasaliva, aspiratore chirurgico etc.
La responsabilità
La sentenza è stata annullata per l'intervenuta prescrizione del reato, ferme restando le professionale medica del
terzo millennio: un quadro
di sintesi
Si terrà presso il Tribunale di
Il Presidente CAO Dott. Giovanni Del Gaiso.
Ancona – C.so Mazzini 95 il
13.06.2013.
Sono previsti crediti formativi.
L’iscrizione è gratuita
Per informazioni: Segreteria
Ordine dei Medici di Ancona –
Tel. 071/200266
OMOP - Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Pesaro e Urbino
RICORDO DEI COLLEGHI SCOMPARSI
-> CERCO
Ricordo del Dott. Ilo Cesaroni
di San Benedetto del Tronto (AP) ricerca medici spesso ci siamo chiesti perché tutti noi 4 figli abbiamo scelto di fare i medici. Forse la risposta sta nella convinzione, nella serenità e nel totale appagamento che hai sempre avuto nello svolgere questa professione.
La tua simpatia, la tua disponibilità ad ascoltare e risolvere i problemi creavano un solido rapporto
medico-paziente che si basava sulla fiducia, sfociando a volte in amicizia. Eri rimasto uno dei pochi “medici di una volta” svolgendo la tua professione con bravura, umanità e dignità sempre nell’ assoluto rispetto del codice deontologico. Ti vogliamo ricordare a tutta la classe medica di cui ti onoravi di far parte anche da pensionato e Perché per te essere medico aveva un significato profondo e coinvolgente, era uno stile di vita, era un esempio di cui noi speriamo di essere degni. I tuoi cari figliSergio, Piero, Paolo, Franco -> OFFRO
~~~~~~
odontostomatologica, offre la propria collaborazione in E’ scomparso l’urologo Giorgio Marcelli
chirurgia e implantologia presso studi della provincia In seguito ad un incidente stradale, avvenuto a Milano, ove risiedeva, è deceduto il settantasettenne dott. Giorgio Marcelli - aveva perso la consorte qualche anno fa -, appartenente ad una nota e stimata famiglia pesarese. Nato nella nostra città, cui era particolarmente legato, vi ritornava con slancio e frenesia, non appena gli era possibile, per trascorrere insieme ai numerosi amici, che ora addolorati lo rimpiangono per il suo calore e la sua affabilità, piacevoli momenti di svago, serenità e relax.
Dal lato professionale, è stato un urologo di prestigio - molte personalità si sono affidate alle sue premurose ed efficaci terapie - che ha esercitato la propria attività, prima ad Udine, poi,
all'Ospedale Fatebenefratelli di Milano, successivamente, quale primario al nosocomio di Rho. Dopo il collocamento a riposo ha lavorato in una Clinica privata di Bergamo. Lascia i figli Cristina Tel. e Fax 0722/89197 –cell. 335/5739893 – e.mail: p.gostoli@gmail.com ~~~~~~
L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Pesaro e Urbino
ricorda con rimpianto altri due colleghi deceduti recentemente ed esprime ai loro familiari le più sentite condoglianze: Dott. Fornasiero Ennio – Dott. Caselli Rinaldo
Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Prov. di Pesaro e Urbino
Tel. 0721/30133 -34311- Fax 0721/370029 e.mail: omop@abanet.it sito: www.omop.it

Source: http://www.omop.it/fileadmin/user_upload/Bollettino_2013/Bollettino_n.2.2013_8_pagine.pdf

Microsoft word - proofed h2q2 men 20-69.doc

HUNT 2 Questionnaire 2 Men aged 20-69 years Page 1 Thank you for taking part in this study! We ask that you complete this questionnaire as well. The information will be used in research for preventive health care. Some of the questions are similar to questions you answered on the questionnaire that you completed at home and took with you when you attended the health examination. It

Layout

appear to play a key role in replenishingThe road a researcher takes can sometimes lead to destinations theynever originally considered. The scientists who studied Viagra, for exam-ple, thought they had a treatment for hypertension and angina - only to Freda Miller: Dr. Freda Miller, the Canadian scientist who discovered adult stem cellsSenior Scientist in the Developmental and Stem C

Copyright © 2010-2014 Pharmacy Drugs Pdf