Italian pharmacy online: cialis senza ricetta medica in farmacia.

Microsoft word - mod. 002 - contratto.doc


Via Selve di Peratto 7, 47893 Borgo Maggiore – Repubblica di San Marino.
C.O.E. (Codice Operatore Economico) 23382.

Codice Cliente _____________

CONTRATTO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI CRIOCONSERVAZIONE PRIVATA FAMILIARE
DEL SANGUE CORDONALE

Il presente Contratto è stipulato tra:
- Secure Life S.p.a., con sede legale in Via Selve di Peratto n. 7, 47893 Borgo Maggiore – Repubblica di
San Marino, C.O.E. 23382, in collaborazione con InnovaStem S.r.l., con sede in Via Cipro 21, 25124
Brescia, (di seguito anche denominate congiuntamente come “la Società”)
- I Sig.ri:

Madre
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
Provincia
□□ □□ □□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
Provincia
□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□


Padre
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
Provincia
□□ □□ □□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
Provincia
□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□
di seguito denominati ‘i Genitori’. PREMESSO CHE:
- I Genitori, con atto volontario, consapevole ed informato, intendono procedere alla conservazione privata delle cellule del/della proprio/propria figlio/figlia (di seguito: ‘nascituro’) ottenute dal sangue del cordone ombelicale raccolto al momento del parto (di seguito: ‘il campione’). - La normativa italiana, e in particolare l’Ordinanza del Ministero della Salute 26 Febbraio 2009 e quelle precedenti e il Decreto del Ministero della Salute 18 Novembre 2009, vietano l’istituzione in Italia di strutture private deputate alla conservazione delle cellule staminali cordonali, e dettano le condizioni e le modalità per il loro prelievo in Italia e il trasferimento presso strutture estere autorizzate. - L’accordo della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Provincie Autonome di Trento e Bolzano del 29 Aprile 2010, in vigore dal 1 Luglio 2010, attuando quanto previsto dall’Ordinanza del Ministero della Salute 26 Febbraio 2009 e dal Decreto del Ministero della Salute 18 Novembre 2009, stabilisce le condizioni e le modalità per il prelievo di cellule staminali cordonali in Italia e per il trasferimento presso strutture estere autorizzate. - Il Decreto Legislativo 191 del 6 Novembre 2007, attuando in Italia la normativa comunitaria 2004/23/EC detta le regole per la costituzione e l’autorizzazione degli istituti dei tessuti e per lo svolgimento di attività verso istituti dei tessuti in qualità di terza parte. - Secure Life S.p.A. è una società specializzata nel servizio di raccolta e crio-conservazione delle cellule staminali del sangue cordonale e nell’attività di informazione medico scientifica e commerciale nello stesso settore. - Le prestazioni di cui al presente Contratto verranno erogate anche avvalendosi della società InnovaStem S.r.l., con sede in Via Cipro 21, 25124 Brescia, di seguito denominata anche “InnovaStem”, e della controllata tedesca InnovaStem GmbH, con sede in Deutscher Platz 5a, 04103 Lipsia, Germania, di seguito denominata anche ‘il laboratorio’, per le operazioni di processazione, controllo di qualità e conservazione del sangue cordonale. - Il laboratorio è una società di diritto tedesco, autorizzata ad operare quale istituto di cellule e tessuti abilitato alla processazione, al controllo di qualità e alla conservazione del sangue cordonale secondo la legge tedesca e la normativa comunitaria vigente e dotato di certificazione GMP. SI CONVIENE:
1. Premesse ed Allegati
La premessa è parte sostanziale del presente Contratto, che diviene efficace con la firma da parte dei
Genitori e la sottoscrizione per accettazione da parte della Società. Copia del Contratto sottoscritto
viene restituita ai Genitori.
Gli Allegati sono parte integrante del Contratto.
L’eventuale nullità che colpisca uno o più articoli o clausole del presente Contratto non costituisce
causa di invalidità, nullità o annullamento del Contratto stesso.
2. Oggetto del Contratto
Il Contratto ha per oggetto la fornitura di un servizio per la crioconservazione del sangue cordonale,
finalizzato a consentire la manipolazione, il controllo di qualità e la crioconservazione ad uso privato
familiare presso il laboratorio, dotato di certificazione GMP, delle cellule staminali ottenute dal sangue
cordonale raccolto al momento del parto.
Il laboratorio è specificatamente responsabile del trattamento, del controllo di qualità e della
conservazione del campione.
La conservazione dei campioni trattati, dopo il controllo di qualità, avviene in contenitori criogenici a
vapori di azoto (denominati tanks).
La società a garanzia dell’esecuzione del presente contratto e in particolare la conservazione dei
campioni, si riserva il diritto di trasferire presso altro laboratorio dotato di certificazione GMP e di
standard qualitativi per lo meno pari a quelli di InnovaStem GmbH i campioni raccolti, in caso di forza
maggiore.
Il campione resta di proprietà esclusiva dei Genitori o del nascituro dopo il compimento del diciottesimo
anno di età.
3. Obblighi della Società e del laboratorio
Con il presente Contratto, la Società si impegna espressamente ad erogare le seguenti prestazioni in
favore dei Genitori :
- fornire ogni informazione utile in merito all’organizzazione del servizio, alla normativa di legge
applicabile in materia, alle procedure, alle formalità ed agli adempimenti necessari;
- fornire ogni informazione utile e l’assistenza idonea per il rilascio dell’autorizzazione all’esportazione
del campione, come previsto dalla vigente normativa;
- fornire il kit necessario al prelievo e al trasporto del campione;
- provvedere, al momento del parto, ad organizzare il ritiro del campione da parte di un corriere
espresso e il trasporto presso il laboratorio in Germania;
- accertare il buon andamento del trasporto e il ricevimento del campione da parte del laboratorio;
- provvedere al trattamento, al controllo di qualità e alla conservazione del campione, secondo quanto
precisato nell’Art.10, presso il laboratorio;
- in caso di esito positivo del controllo di qualità, fornire la documentazione (denominata ‘Certificato di
avvenuta conservazione’) comprovante il buon esito del trattamento e l’avvenuta conservazione del
campione;
- rendere disponibile il campione in caso di necessità di utilizzo in qualunque momento durante il
periodo di conservazione, provvedendo all’invio presso la struttura di utilizzo.
4. Costi per il rilascio della autorizzazione all’esportazione
Conformemente alla legislazione corrente, l’autorizzazione all’esportazione del campione viene
rilasciata dalla Direzione Sanitaria della struttura in cui avviene il parto.
Ogni struttura è autorizzata a richiedere ai Genitori un corrispettivo per il rilascio di detta
autorizzazione.

5. Obblighi dei Genitori
I Genitori si obbligano nei confronti della Società a:
- consegnare alla Società il Modulo ‘Richiesta del servizio’ ed il Modulo ‘Dichiarazione volontà dei
Genitori’ allegati al presente Contratto, debitamente compilati e sottoscritti, unitamente alla Formula di
acquisizione del consenso per il trattamento dei dati sensibili, regolarmente sottoscritto;
- inviare alla Società i documenti richiesti (come, ad esempio non limitativo, esito degli esami ematici,
autorizzazione all’esportazione, etc.);
- comunicare alla Società l’avvenuto ricovero in ospedale per il parto, e l’avvenuto parto; - provvedere al pagamento del servizio secondo le modalità previste al successivo articolo 14; - comunicare alla Società eventuali cambiamenti dei dati di contatto (numeri telefonici, indirizzi, etc.) e, fintanto che i pagamenti in favore della Società non siano conclusi, dei dati inerenti il conto corrente bancario utilizzato. La Madre si impegna inoltre ad eseguire, nei trenta giorni precedenti la data presunta del parto, gli esami ematici del laboratorio indicati dalla Società al fine di ottenere il rilascio dell’autorizzazione all’esportazione del campione secondo quanto previsto dalla normativa vigente, e ad inviare tempestivamente copia dei suddetti esami alla Società. La Madre si impegna inoltre a consentire il prelievo di un proprio campione di sangue durante il ricovero ospedaliero nelle 24 ore precedenti o successive al parto, utilizzando l’apposito kit fornito, e l’invio di detto campione insieme al campione di sangue cordonale presso il laboratorio, al fine di eseguire le seguenti determinazioni come previsto dalle direttive comunitarie e dalla legge tedesca: a. Antigene HBs b. Anticorpi anti-HBc c. Anticorpi anti-HCV d. Anticorpi HIV-1 / 2 / p24 e. Anticorpi anti-CMV (IgG and IgM) f. Anticorpi anti-Treponema pallidum (TPHA) g. HAV - PCR h. HBV- PCR i. In caso di mancato invio del campione di sangue materno unitamente al campione di sangue cordonale,
detti esami devono essere eseguiti subito dopo le dimissioni dall’ospedale e ripetuti sei mesi dopo il
parto, ed i risultati devono essere trasmessi alla Società.
Qualora uno o più di questi esami risultasse positivo, la Società potrà richiedere alla Madre di sottoporsi
ad un nuovo prelievo di sangue da inviare presso il laboratorio o di eseguire nuovi esami in Italia
trasmettendo copia dei risultati alla Società.
6. Esami ematici ed autorizzazione all’esportazione
Nei trenta giorni precedenti la data presunta del parto, la Madre dovrà eseguire gli esami ematici volti ad
accertare la negatività ai marker dell’epatite B, C e dell’HIV, richiesti dalla vigente normativa nazionale.
Copia degli esami dovrà essere inviata alla Società.
In ottemperanza alla normativa attualmente vigente in Italia, i Genitori dovranno richiedere ed ottenere
entro la data prevista per il parto l’autorizzazione all’esportazione del sangue cordonale.
La Società fornirà tutta l’assistenza necessaria all’ottenimento della suddetta autorizzazione.
Qualora l’autorizzazione non dovesse essere richiesta dai Genitori, o non dovesse giungere in tempo
utile, la fornitura del servizio di crioconservazione non potrà avere luogo e la Società risolverà il presente
Contratto per giusta causa.

7. Prelievo del sangue cordonale
Il prelievo del sangue cordonale dovrà essere eseguito unicamente utilizzando il kit di prelievo e
trasporto fornito dalla Società.
Il kit verrà inviato dalla Società all’indirizzo indicato a mezzo corriere espresso dopo il ricevimento del
contratto compilato e sottoscritto e del relativo pagamento, secondo la formula di pagamento
prescelta.
Il prelievo potrà avvenire presso qualunque struttura dotata di un servizio di Maternità, pubblica o
privata, autorizzata e accreditata da parte del S.S.N.
Il prelievo viene eseguito dal personale della struttura scelta dai genitori. La Società non si occupa del
prelievo e non ne è responsabile. La Società si impegna comunque a contattare il personale della
struttura prescelta dai genitori portando a conoscenza la tecnica di prelievo e di utilizzo del kit se non
già nota, e a fornire le relative procedure operative standard (POS) per il prelievo ed il confezionamento
del campione.
La Società non sarà responsabile qualora il personale della struttura prescelta dai Genitori, contattato
prima del parto, si dichiari non disponibile ad eseguire il prelievo. In questo caso, i Genitori potranno
decidere di scegliere un’altra struttura come sede del parto.
Eventuali costi richiesti dalla struttura ove avviene il parto sono a carico dei Genitori.

8. Trasporto del campione
I Genitori avranno cura di informare La Società, attraverso il numero verde dedicato, non appena la
Madre viene ricoverata in ospedale nell’imminenza del parto.
Subito dopo il parto, i Genitori avranno cura di informare La Società, attraverso il numero verde
dedicato, in modo da consentire l’organizzazione del ritiro e del trasporto del campione.
I Genitori avranno cura di conservare il campione, dopo la raccolta, nell’apposito kit fino all’arrivo del
corriere. E’ inoltre cura e responsabilità dei Genitori assicurarsi che il kit contenga il campione del/della
proprio/a bambino/a e tutti i documenti necessari. In caso di parto gemellare ciascun campione deve
essere correttamente identificato sul rispettivo kit.
La Società provvederà al trasporto del campione a mezzo società di spedizione, avendo cura che il
campione stesso pervenga presso i laboratori nel tempo previsto dagli standard internazionali e che il
trasporto venga effettuato in condizioni adeguate.
La Società e le società cui viene affidato il trasporto del campione operano con la massima cura e
diligenza, nel rispetto della vigente normativa relativa al trasporto dei campioni biologici e di quanto
altro previsto, adoperandosi per adottare il miglior standard possibile. Tuttavia, La Società e le società
cui viene affidato il trasporto non potranno essere considerati responsabili qualora il campione venga
danneggiato o smarrito. Pertanto, sottoscrivendo il presente contratto i Genitori esprimono espressa
man leva nei confronti della Società e della società cui viene affidato il trasporto, accettando sin d’ora
che nei casi descritti l’unico risarcimento previsto è quello corrispondente al costo del servizio di
crioconservazione.
9. Accettazione del campione, esecuzione controlli di qualità e manipolazione presso i laboratori
Presso i laboratori, il personale provvede alla valutazione del volume di sangue raccolto.
Qualora il volume totale iniziale del campione risulti inferiore ai 40 ml, il campione non viene manipolato
e viene eliminato. La Società provvede a darne comunicazione ai Genitori, ai quali viene riconosciuto il
rimborso dell’importo versato come descritto all’articolo 16 del presente Contratto.
Dal campione iniziale vengono prelevate aliquote, in parte utilizzate per il controllo di qualità ed in parte
congelate per eventuali accertamenti futuri.
Il campione iniziale viene manipolato al fine di separare le cellule nucleate (tra cui sono presenti le
cellule staminali ematopoietiche CD34+) dagli altri elementi del sangue cordonale che non devono
essere conservati: globuli rossi, piastrine, plasma. Tali componenti vengono eliminati.
La manipolazione viene eseguita utilizzando la tecnologia Sepax di Biosafe secondo il protocollo Sepax
UCB a circuito chiuso, ed avviene interamente in camera bianca grado “A in B” sotto cappa a flusso
laminare.
Al campione manipolato viene aggiunta una soluzione criopreservante. Il campione viene conservato in
una sacca dotata di due distinti compartimenti, in modo da conservare due aliquote che potrebbero in
futuro essere eventualmente utilizzate anche indipendentemente l’una dall’altra, in base al protocollo
clinico da utilizzarsi e al giudizio dei medici.
Ciascuna sacca viene racchiusa singolarmente in una cassetta di alluminio.
La sacca viene introdotta in un apposito contenitore criogenico a vapori di azoto, destinato alla
conservazione a breve termine (periodo di quarantena) in attesa che vangano completati tutti i test di
controllo qualità.
Dal campione iniziale e dopo manipolazione vengono raccolte alcune aliquote, in parte utilizzate per gli
esami di controllo qualità e in parte congelate singolarmente in vials per futuri test necessari in caso di
richiesta di utilizzo del campione con finalità terapeutica.
Il personale provvede ad eseguire sulle aliquote prelevate dal campione dopo il trattamento alcune
determinazioni in grado di indicare se il campione risponde ai criteri di idoneità per un futuro impiego.
Vengono eseguite le seguenti determinazioni: cellularità totale WBC vitali, conta del numero di cellule
staminali ematopoietiche CD34+/CD45+ vitali, vitalità, sterilità (batteri aerobi, anaerobi, funghi).
Qualora le determinazioni corrispondano agli standard di qualità, il personale provvede a trasferire la
sacca in altro apposito contenitore criogenico a vapori di azoto, destinato alla conservazione a lungo
termine.
Qualora le determinazioni non corrispondano agli standard di qualità, La Società provvede a contattare i
Genitori, i quali hanno facoltà di decidere se conservare comunque il campione, che viene in tal caso
trasferito nel contenitore criogenico a lunga conservazione, come nel caso precedente, o se eliminarlo,
anche in funzione di quanto dichiarato nell’apposito modulo allegato al Contratto. In tal caso, ai Genitori
viene riconosciuto il rimborso secondo quanto previsto nell’articolo 16 del presente Contratto.

10. Conservazione del campione
Dopo le operazioni di manipolazione, l’esecuzione delle determinazioni indicate e la verifica della
rispondenza agli standard di qualità, il campione viene conservato all’interno del contenitore criogenico
a vapori di azoto destinato alla conservazione a lungo termine.
La conservazione avverrà per un periodo di anni 20.
Alla scadenza i Genitori o il nascituro possono decidere di rinnovare il contratto di conservazione di
anno in anno oppure per un periodo stabilito con La Società.
In caso di comprovata necessità o disposizione delle autorità, La Società, al fine di salvaguardare le
migliori condizioni di conservazione, potrà trasferire il campione in altro laboratorio.

11. Poteri sul campione ed utilizzo del campione a fini terapeutici
Il campione resta di proprietà esclusiva dei Genitori, o del nascituro dopo il compimento del diciottesimo
anno di età.
Qualora il campione venga richiesto per utilizzo terapeutico in Italia, la reimportazione del campione è
subordinata al rilascio di una autorizzazione da parte del competente Ufficio VIII del Ministero della
Salute, di concerto con il Centro Nazionale Trapianti, il Centro Nazionale Sangue e la struttura sanitaria
italiana ove dovrà avvenire il trattamento. Secure Life presterà tutta la collaborazione e l’assistenza
possibile, senza alcun costo, per l’espletamento di tale procedura.
Qualora si manifesti la necessità di utilizzare il campione conservato, i Genitori dovranno contattare
Secure Life, che provvederà ad inviare apposita modulistica, da restituire compilata e firmata. Detta
modulistica dovrà essere restituita accompagnata da:
- certificazione rilasciata da personale medico, che attesti la necessità di utilizzo del campione
conservato, il tipo di trattamento in programma nonché le condizioni di utilizzo;
- attestazione rilasciata dalla struttura ove avverrà l’utilizzo, indicante la disponibilità a ricevere il
campione nonché le condizioni e la procedura per il ricevimento dello stesso.
La Società provvederà a far eseguire le determinazioni HLA sul campione conservato, utilizzando
l’aliquota appositamente conservata, ed indicherà le strutture ove il ricevente (nascituro o congiunto)
potranno sottoporsi alle determinazioni HLA.
La Società provvederà all’invio del campione presso la struttura ove avverrà l’utilizzo in apposito
contenitore portatile ad azoto attraverso corriere specializzato.
Tutti i costi saranno a carico della Società.

12. Trasferimento del campione in altro laboratorio per volontà dei Genitori
I Genitori potranno decidere in qualunque momento di trasferire il campione presso altra struttura di
crioconservazione, ponendo fine al presente Contratto.
In questo caso, i Genitori dovranno contattare Secure Life, che provvederà ad inviare apposita
modulistica, da restituire compilata e firmata.
La Società metterà a disposizione il campione che potrà essere ritirato e trasferito a cure e spese dei
Genitori, senza alcuna ulteriore responsabilità da parte della Società.
I costi per il ritiro ed il trasporto del campione, nonché queste stesse attività, saranno esclusivamente a
carico dei Genitori. Nessun rimborso rispetto all’importo inizialmente versato potrà essere richiesto dai
Genitori per la risoluzione anticipata del Contratto.
13. Rinnovo del Contratto
Al termine dei 20 anni di conservazione, qualora le indicazioni provenienti dal mondo scientifico lo
consentiranno, La Società proporrà ai Genitori il rinnovo del Contratto, al costo annuo di Euro 70,00
attualizzato per il valore dell’inflazione vigente al momento del rinnovo stesso.
In questo caso, i Genitori avranno facoltà di decidere se rinnovare il Contratto.
Qualora i Genitori decidessero di non rinnovare il Contratto, dovranno indicare alla Società se il
campione dovrà essere eliminato o se verrà trasferito in altra struttura di crioconservazione.
In quest’ultimo caso, La Società metterà a disposizione il campione che potrà essere ritirato e trasferito
a cure e spese dei Genitori, senza alcuna ulteriore responsabilità da parte della Società.
I costi per il ritiro ed il trasporto del campione, nonché queste stesse attività, saranno esclusivamente a
carico dei Genitori.
14. Costo del servizio e modalità di pagamento
Parto singolo
Il costo del servizio comprendente ogni e qualunque costo derivante dalle attività indicate al precedente
articolo 3 nonché il trattamento, il controllo di qualità e la conservazione del campione per anni 20, è di
Euro 2.100,00, senza alcun costo supplementare.
Il costo del servizio è suddiviso come segue:
- al momento dell’adesione dovrà essere versato un importo di Euro 250,00 tramite bonifico
bancario o altra modalità concordata. Dopo tale versamento verrà inviato il kit al domicilio indicato dal cliente; dopo il parto dovrà essere corrisposto il saldo pari ad Euro 1.850,00 tramite bonifico bancario o
altra modalità concordata.

Parto gemellare
Il costo del servizio comprendente ogni e qualunque costo derivante dalle attività indicate al precedente
articolo 3 nonché il trattamento, il controllo di qualità e la conservazione dei campioni per anni 20, è di
Euro 3.600,00, senza alcun costo supplementare.
Il costo del servizio è suddiviso come segue:
- al momento dell’adesione dovrà essere versato un importo di Euro 500,00 tramite bonifico
bancario o altra modalità concordata. Dopo tale versamento verranno inviati i kit al domicilio indicato dal cliente; dopo il parto dovrà essere corrisposto il saldo pari ad Euro 3.100,00 tramite bonifico bancario o
altra modalità concordata.

14.1 Sconti, promozioni, offerte
I costi indicati sono al lordo di eventuali sconti, promozioni, offerte, che si intendono applicate solo se
contrassegnate sul Modulo “Modalità di pagamento” e debitamente approvate dalla Società, oppure se
indicate e sottoscritte in apposito addendum al Contratto autorizzato dalla Società.
Salvo diversa ed esplicita indicazione, sconti, promozioni ed offerte diverse non sono tra loro cumulabili.

15. Risoluzione del contratto da parte della Società e da parte dei Genitori

La Società avrà il diritto di risolvere il contratto nei seguenti casi:
- Nel caso in cui il pagamento, per qualsiasi ragione, non fosse efficace o completo, o comunque non
dovesse pervenire nella misura e nei tempi stabiliti nell’articolo 14, ad eccezione di quanto stabilito al
punto 14.4.
- Nel caso in cui i Genitori non assolvano ad uno o più degli obblighi riportati nell’articolo 5, o comunque
compiano o omettano comportamenti, atti, procedure tali da interferire con la possibilità per La Società
di erogare correttamente il servizio.
- Nel caso in cui la Madre partorisca in un Ospedale/ Casa di Cura/ Struttura differente da quella
indicata nel Modulo “Richiesta del servizio” allegato al presente contratto.
In ciascuno di questi casi La Società avrà il diritto di risolvere il presente contratto con efficacia
immediata e liberazione da ogni obbligo a proprio carico, dandone comunicazione ai Genitori, fermo
restando il diritto di agire in giudizio per il recupero del proprio credito e/o di eventuali spese già
sostenute.
I Genitori avranno il diritto di risolvere il presente contratto, ottenendo il rimborso totale di quanto già
corrisposto a La Società, come indicato all’articolo 16, nei seguenti casi:
- Nel caso in cui La Società non provveda all’invio del kit di prelievo in tempo utile rispetto alla data
presunta del parto indicata nel Modulo “Richiesta del servizio”.
- Nel caso in cui La Società risulti inadempiente rispetto ad uno o più degli obblighi indicati all’articolo 3,
purché non sussistano condizioni di inadempienza dei Genitori rispetto a quanto indicato all’articolo 5.

16. Rimborsi

La Società procederà al rimborso, nelle forme, nelle misure e con le modalità di seguito riportate, non appena se ne dovessero verificare i presupposti. Il rimborso verrà corrisposto entro trenta giorni lavorativi dalla data della richiesta documentata, esclusivamente a mezzo bonifico bancario su un conto corrente bancario o Bancoposta dei Genitori che hanno sottoscritto il Contratto e dietro richiesta scritta fatta pervenire a mezzo lettera raccomandata al seguente indirizzo: Secure Life S.p.A. Via Selve di Peratto, 7 – 47893 Borgo Maggiore Repubblica di San Marino. Il rimborso sarà effettuato nei seguenti casi: a) Nel caso in cui La Società sia inadempiente verso i Genitori, come indicato all’articolo 15 e ciò sia causa di risoluzione del contratto: rimborso totale di ogni importo già versato con restituzione alla Società del kit non utilizzato a cure e spese della Società. b) Nel caso in cui la gravidanza non venga portata a termine o il parto non vada a buon fine (circostanze
documentate da adeguata certificazione medica): rimborso totale di ogni importo già versato con
restituzione alla Società del kit non utilizzato a cure e spese dei Genitori.
c) Nel caso in cui al momento del parto non sia possibile procedere al prelievo perché l’autorizzazione
all’esportazione non è giunta in tempo utile, per motivi organizzativi, questioni d’ordine medico o altro
(situazioni comprovate da idonea documentazione): rimborso totale di ogni importo già versato con
restituzione del kit non utilizzato a cure e spese dei Genitori.
d) Nel caso in cui i laboratori comunichino che il volume iniziale del campione totale raccolto è inferiore
a 40 ml con impossibilità di conservare il campione e non proceda alla conservazione stessa: rimborso
dell’importo versato trattenuto l’importo di Euro 250,00 a copertura delle spese.
e) Nel caso in cui i laboratori comunichino che la cellularità del campione è inferiore a quella minima
raccomandata, ed i Genitori abbiano espresso attraverso l’apposito modulo la volontà di non conservare
il campione: rimborso dell’importo versato trattenuto l’importo di Euro 600,00 a copertura delle spese.
f) Nel caso in cui i laboratori comunichino che il campione non è sterile ma potrebbe consentire il solo
utilizzo autologo, ed i Genitori abbiano espresso attraverso l’apposito modulo la volontà di non
conservare il campione: rimborso dell’importo versato trattenuto l’importo di Euro 600,00 a copertura
delle spese.
g) Nel caso in cui, in qualunque momento successivo alla sottoscrizione del presente contratto e
precedente il parto, per qualunque motivo, fatta salva l’eventuale inadempienza della Società rispetto
agli obblighi contrattuali, i Genitori decidessero di voler annullare il presente contratto, dandone
comunicazione scritta a mezzo lettera raccomandata verrà trattenuta la quota di adesione di Euro
250,00 con restituzione del kit non utilizzato a cure e spese dei Genitori.
h) Nel caso in cui il prelievo non possa aver luogo perché il parto avviene in un Ospedale/Casa di
Cura/Struttura diversa da quella indicata nel Modulo “Richiesta del servizio” allegata al presente
contratto verrà trattenuta la quota di adesione dell’importo di Euro 250,00 con restituzione del kit non
utilizzato a cure e spese dei Genitori.
i) Qualora La Società non possa erogare correttamente il servizio per inosservanza di uno o più degli
obblighi dei Genitori indicati nell’articolo 4, e ciò sia causa di risoluzione del contratto verrà trattenuta la
quota di adesione dell’importo di Euro 250,00 con restituzione del kit non utilizzato a cure e spese dei
Genitori.
Qualora, in ciascuno dei casi indicati ai precedenti punti a),b),c),g), h),i) il kit di prelievo non venga
restituito, o venga restituito aperto, danneggiato, utilizzato, inservibile, La Società provvederà a
fatturare ai Genitori l’importo di Euro 100,00.
17. Garanzie e limitazione della responsabilità

17.1 Garanzie
La Società fornisce le seguenti garanzie:
Garanzia qualità kit di prelievo e trasporto : La Società garantisce che il kit fornito per il prelievo ed il
trasporto del campione risponde ai requisiti di legge ed è di qualità tale da consentire efficacemente il
prelievo e il trasporto del campione se utilizzato secondo le istruzioni fornite.
Garanzia trasporto del campione : La Società garantisce che il trasporto del campione sarà
organizzato ed eseguito nel rispetto delle normative vigenti in Italia, in Germania e nella Comunità
Europea in merito al trasporto dei campioni biologici e del sangue cordonale, nonché conformemente ai
protocolli validati dal laboratorio.
Garanzia processazione, controllo di qualità e conservazione del campione in condizioni GMP:
La
Società garantisce che il campione di sangue cordonale viene processato, analizzato e conservato nel
laboratorio InnovaStem GmbH dotato di apposita licenza rilasciata dalle autorità tedesche e di
certificazione GMP (Good Manufacturing Practice).
17.2 Limitazione della responsabilità

I Genitori riconoscono ed accettano espressamente che La Società e il laboratorio non saranno
responsabili nei loro confronti, né inadempienti a questo Contratto, a causa di ritardi o errori
nell’esecuzione del Contratto ove tale ritardo o errore sia dovuto ad azioni o omissioni degli stessi
Genitori, o a qualsiasi causa ulteriore, non ragionevolmente controllabile o prevedibile al momento della
sottoscrizione del presente Contratto.
La Società e il laboratorio non saranno responsabili per inadempimenti dovute a causa di forza
maggiore, come, ad esempio non limitativo, atti dell’autorità, eventi naturali o catastrofici, attentati
terroristici, deterioramento o distruzione del campione dovuti ad eventi esterni al controllo della Società
e del laboratorio.
I Genitori riconoscono espressamente che La Società e il laboratorio non forniscono attività o servizi
organizzativi diversi da quelli previsti dal presente Contratto e, pertanto, non sono in alcun modo
responsabili né di errori o negligenze personali dei professionisti operatori, commessi durante il
prelievo, né di procedure/ consigli medici eventualmente impartiti da parte del personale sanitario.
I Genitori riconoscono espressamente che La Società e il laboratorio non forniscono alcuna garanzia
circa l’idoneità del campione per future cure di malattie e la cura con successo di malattie tramite
l’utilizzo del campione, fatto salvo quanto previsto al precedente punto 17.1.
I Genitori riconoscono espressamente che La Società non è responsabile di eventuali danni arrecati al
campione dalla società di trasporti ed esprimono espressa man leva nei confronti della Società e della
stessa società di trasporti accettando sin d’ora che qualora il campione venga danneggiato, smarrito,
consegnato in ritardo l’unico risarcimento previsto è quello corrispondente al costo del servizio.
I Genitori riconoscono espressamente che le attività di trattamento, controllo di qualità e conservazione
del campione avvengono presso il laboratorio InnovaStem GmbH, ubicato in Germania.
I Genitori riconoscono espressamente ed accettano che La Società, il laboratorio, la società di trasporti
e qualunque altro soggetto coinvolto nell’erogazione del servizio rispondono solo in caso di dolo o colpa
grave e in ogni caso per qualunque responsabilità il danno risarcibile sarà limitato al rimborso delle
spese sostenute dai Genitori per il servizio.

I genitori prendono atto che gli studi ad oggi condotti indicano il mantenimento della vitalità cellulare
dei campioni conservati per almeno 24 anni dal momento del congelamento (Broxmeyer et al.,
Hematopoietic stem/progenitor cells, generation of induced pluripotent stem cells, and isolation of
endothelial progenitors from 21-23.5 year cryopreserved cord blood, Blood, mar.10,2011). Inoltre,
secondo quanto riportato da Eucord e condiviso dalla comunità scientifica internazionale non risultano
pubblicate o note restrizioni all’uso di cellule staminali ematopoietiche cordonali sottoposte a
congelamento, come pure di altri tipi cellulari (cellule da midollo osseo, ad esempio), anche qualora
l’utilizzo terapeutico avvenga dopo 50 anni di conservazione. Per questo motivo anche la banche
pubbliche italiane conserveranno e rilasceranno per uso terapeutico anche campioni con più di 20 anni
di conservazione (Rebulla,Convegno Nazionale Adisco Maggio 2011). Tuttavia, al momento attuale nella
letteratura medica internazionale risultano essere stati realmente utilizzati ad uso terapeutico campioni
di sangue cordonale conservati fino a 16 anni. Questi dati sono soggetti a continuo aggiornamento di
anno in anno, con l’accrescersi dell’esperienza trapiantologica basata sull’utilizzo di cellule staminali da
sangue cordonale crioconservate da più tempo.

18. Trattamento dei dati personali e sensibili
In virtù di questo accordo, i Genitori autorizzano La Società e il laboratorio, secondo la normativa
vigente, al trattamento di tutti i dati personali e sensibili.
La Società e il laboratorio porranno in atto ogni ragionevole misura per mantenere riservate le
informazioni concernenti i Genitori e il loro/ la loro figlio/figlia.
La “Informativa per il trattamento dei dati sensibili” è allegata al presente contratto e ne costituisce
parte integrante.
La “Formula di acquisizione del consenso per il trattamento dei dati sensibili”è allegata al presente
contratto, ne costituisce parte integrante e deve essere sottoscritta dal/dai Genitore/i.
La mancata sottoscrizione della “Formula di acquisizione del consenso per il trattamento dei dati
sensibili” costituisce causa di immediata di risoluzione del contratto da parte della Società.
19. Legge applicabile e foro competente
L’unico foro competente, in caso di controversie, è quello della Repubblica di San Marino.

20. Domiciliazione ed informazioni rilevanti

Ai fini del presente Contratto il/i Genitore/i dichiarano il seguente domicilio:
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□ □□
□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□□

20. Allegati
I Genitori allegano al presente contratto:
-
Allegato 1. Modulo “Richiesta del servizio” debitamente sottoscritto. Allegato 2. Modulo “Dichiarazione volontà dei genitori”. Formula di acquisizione del consenso per il trattamento di dati sensibili: Allegato 3. Modulo “Consenso Madre”; Allegato 4. Modulo “Consenso Padre”. Allegato 5. Modulo “Modalità di pagamento”. Ricevuta di pagamento della quota di adesione o del saldo. Copia di un documento di identità in corso di validità (fronte e retro) di ciascun Genitore. Copia del codice fiscale di ciascun Genitore. Letto, compreso e sottoscritto:
_______________________________ ____________________________ Luogo, _________________________________ Ai sensi degli articoli 1341, 1342, nonché delle norme di cui al D. Lgs. 6.9.2005 n. 2061469 bis e seguenti, si approvano specificatamente le seguenti clausole: 1 (Oggetto del contratto), 3 (Obblighi a carico della Società), 4 (Obblighi a carico dei Genitori), 8 (Trasporto del campione), 14 (Costo del servizio), 15 (Risoluzione da parte della Società e dei Genitori), 16 (Rimborsi), 17 (Garanzie e limitazione della responsabilità), 18 (Trattamento dei dati), 19 (Foro competente), 20 (Domiciliazione ed informazioni rilevanti). _______________________________ ___ ____________________________ Per accettazione:
Monica Maria Ortolani, Amministratore Delegato Nicola Commisso, Amministratore e Legale Rappresentante

Source: http://www.securelife.sm/wp-content/uploads/2011/10/Modulo-Contratto.pdf

Microsoft word - styringsgruppemøte 11 juni 2009 - referat_2.doc

Referat styringsgruppemøte NBCG 11. juni 2009 Tid: Radisson SAS Airport Hotel, Gardermoen (rett ved togstasjonen) Tilstede: Erik Wist, Hans E. Fjøsne, Ingvild Mjaaland, Ottar A. Bjerkeset, Beate Boge, Steinar Dahl, John Kufås, Torgunn Kursetgjerde, Hans Aas, Berit Gravdehaug, Bjørn Naume, Per Eystein Lønning, Turid Aas, Astrid Dahlhaug, Kjetil Weyde, Jürgen Geisler, Terje Risb

Soma

1. Sussomos (suvsswmo$) (adjective), “belonging to the same body.” 2. Somatikos (swmatikov$) (adjective), “bodily, pertaining to the body.” 3. Somatikos (swmatikw~$) (adverb), “bodily, in bodily form.” 1. The original definition of soma is uncertain. 2. It first appears in Homer meaning a dead body of a man or animal, corpse or carcass. 3. It retained this meaning into the 5th

Copyright © 2010-2014 Pharmacy Drugs Pdf